Victoria sponge cake

di il 12 febbraio 2012
Victoria sponge cake

Victoria sponge cake

La Victoria sponge cake è una torta classica inglese, prende infatti il nome dalla regina Vittoria. Noi immaginiamo la regina durante l’ora del tè, con il classico aplomb reale, mentre con la faccia tutta imbrattata di panna e marmellata di lamponi gusta questa fantastica delizia: la Victoria sponge cake non può che essere mangiata così!

Oggi vi proponiamo la ricetta della Victoria sponge cake nella versione a forma di cuore: preparata per San Valentino vi assicurerà un sicuro successo con il vostro partner! : )

Ingredienti

Per la base
125 g di farina 00
100 g di fecola di patate
125 g di zucchero
100 g di burro
3 uova
65 g di yogurt bianco non zuccherato
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
1/2 cucchiaino di sale
12 g di lievito in polvere per dolci

Per il ripieno
180 g di confettura di lampone
30 ml di acqua
250 ml di panna fresca da montare

Per la bagna
4 cucchiai di liquore per dolce (tipo Strega oppure rum bianco…)
2 di acqua

Per la glassa
60 ml di panna fresca liquida
120 g di zucchero a velo
confettini per decorare q.b.

Iniziate preparando la base della torta. Con una frusta elettrica montate per diversi minuti il burro morbido (lasciatelo qualche ora fuori dal frigorifero a temperatura ambiente) con lo zucchero. Dovrete ottenere un composto cremoso e chiaro.

Anche le uova dovranno essere a temperatura ambiente. Separate i tuorli dagli albumi, tenete da parte questi ultimi e aggiungete al composto di burro i rossi uno per volta: amalgamate con la frusta elettrica e aspettate che  il composto sia perfettamente omogeneo prima di inserire il tuorlo successivo.

Dopo aver inserito tutti i rossi, riducete la velocità delle fruste elettriche e incorporate poco per volta la farina, il lievito e la fecola setacciati insieme, alternandoli allo yogurt in cui avrete precedentemente aggiunto l’estratto naturale di vaniglia.

Quando tutto sarà ben amalgamato, aggiungete gli albumi montati a neve soda con il sale: inserite nell’impasto prima un cucchiaio di albumi e mescolate energicamente con un cucchiaio di gomma o di legno, quindi incorporate tutto il resto molto delicatamente con movimenti circolari dal basso verso l’alto.

Victoria sponge cake

Victoria sponge cake a forma di cuore

Versate l’impasto in una tortiera imburrata e infarinata (meglio se con il bordo apribile). Noi abbiamo usato una tortiera a forma di cuore, ma uno stampo circolare del diametro di 22/24 cm andrà benissimo ugualmente.

Mettete in forno statico  già caldo a 180 °C per circa 45 minuti. Se superati i 20 minuti la torta dovesse iniziare a diventare troppo scura in superficie, aprite velocemente il forno e coprite la tortiera con un foglio di alluminio senza togliere la torta dal forno (attenti a non bruciarvi). Successivamente, verificate la cottura con uno stecchino: se inserendolo al centro della torta lo estrarrete completamente pulito, allora il dolce è cotto!

Togliete la torta dal forno e lasciatela qualche minuto nello stampo, quindi estraetela e fatela raffreddare appoggiandola su una griglia.

Quando la torta sarà completamente fredda tagliatela a metà e spennellate l’interno (soprattutto i bordi) con il liquore unito all’acqua.

Per il ripieno, mettete la confettura di lamponi in un pentolino. Aggiungete l’acqua e mescolate per un minuto a fuoco basso, non dovete scaldare più di tanto.
Filtrate la confettura in un colino a maglie strette, quindi fate raffreddare del tutto.

Montate i 250 ml di panna in una consistenza abbastanza soda. Versatela su una metà della torta aiutandovi con un cucchiaio, oppure in modo più ordinato utilizzando una sacca da pasticcere. Colate sulla panna la confettura filtrata e raffreddata, quindi coprite con l’altra metà della torta.

Per la glassa unite allo zucchero a velo setacciato la panna fresca liquida e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo denso e fluido allo stesso tempo (eventualmente aggiungete pochissima panna in più): versate questa glassa sulla superficie della torta a cucchiaiate, facendola colare leggermente.

Se volete potete aggiungere dei confettini come abbiamo fatto noi, oppure lasciarla bianca!

Servite la torta bella fredda e conservatela in frigorifero! : )

Pasqualino di Bari

Chi è Pasqualino di Bari

Pasqualino è il fondatore di QuandoPasta.it, cuoco per passione, mangione per natura! Adora la cucina tradizionale, soprattutto quella della sua Puglia, ed è imbattibile nel preparare la pizza a casa: sfidatelo se volete! ; )

Effettua il log in per pubblicare un commento Login

Commenta